L’Arte Sacra Bizantina della stilista Nunzia Mortati

Nunzia Mortati, di Firmo, ha sempre avuto una grande passione per l’arte e per il disegno, ma ha cominciato ad interessarsi di illustrazione di moda solo negli anni del liceo, concluso il quale si è iscritta ad un corso universitario di moda. Nel 2007 si è laureata in Culture e Tecniche del Costume e della Moda all’Università di Bologna, presentando una tesi in Semiotica della moda sui Wearable Computer ( computer indossabili), capi di abbigliamento realizzati con particolari tessuti tecnologici o capi a cui sono stati applicati dei dispositivi di comunicazione. Subito dopo, spinta dal successo della sua tesi, ha deciso di approfondire l’ambito della comunicazione si è trasferita a Roma  per frequentare un corso di Giornalismo all’Università “La Sapienza”. Dopo la laurea conseguita nel 2011, è ritornata a Firmo con il preciso obiettivo di mettersi in proprio e aprire un piccolo ma carinissimo atelier, un laboratorio artigianale in cui creare abiti in pezzi unici e su misura. Ed è così che il 9 giugno 2012 nasce il “Nunù Studio”. Oltre a creare abiti di moda, da stilista si è specializzata anche nella realizzazione di paramenti sacri e in questo caso di Stile Bizantino. E’ una sfida verso me stessa – afferma Nunzia Mortati – perché alle spalle mi porto la grande responsabilità di continuare a far vivere una tradizione che nella mia famiglia è stata sempre molto sentita. Infatti, proprio dove oggi lavora creando meraviglie, la sua bisnonna, Maria Antonietta Gaudio, ha vissuto e lavorato come sarta per molti anni ricevendo apprezzamenti da tutto il paese e trasmettendo tutte le sue conoscenze, la sua arte, perché no, i trucchi del mestiere, a sua nonna che a sua volta ha fatto la stessa cosa con sua madre. Adesso è il turno di Nunzia.

Precedente Kalimèret nella Grande Settimana Successivo Alberto Straticò, il Genio di Skanderbeg